Agriturismo Camporuffaldo - Grosseto






Massa Marittima

È una città d’arte adagiata tra le Colline Metallifere, circondata dalla campagna maremmana e ricca di bellezze storiche, ambientali ed architettoniche ereditate da un florido passato. Dal borgo medievale, fino alla città nuova, si possono percorrere i vicoli antichi e ripidi che si intrecciano nel centro storico e salgono fino alla parte alta del borgo; qui è facile trovare angoli suggestivi e caratteristici e punti panoramici che si affacciano a valle fino al mare. Molti dei luoghi più significativi, sono racchiusi dalla piazza della città: la meravigliosa Cattedrale di San Cerbone, il Palazzo Comunale, le Fonti che cingono il famoso affresco dell’Abbondanza e il Palazzo del Podestà sede del museo archeologico.
Salendo in Città Nuova si incontrano gli edifici risalenti al XIII secolo: il complesso di San Pietro all’Orto, con il chiostro di Sant’Agostino, la Torre del Candeliere e la Fortezza Senese. Il turismo sta diventando l’attività trainante della cittadina: oltre al patrimonio storico-monumentale, la città offre varie opportunità escursionistiche (dal trekking, al ciclo-turismo, all’equitazione) e un'ampia gamma di musei, tra cui l'Antica Miniera, che nasce nel 1980, anche dal contributo di vecchi minatori, che hanno ricostruito il loro ambiente di lavoro e rappresenta una realistica riproduzione della vita e del lavoro all’interno della miniera, testimonianza di un’attività che per secoli è stata la fonte economica principale dell’intera zona delle Colline Metallifere.
Particolarmente interessanti e suggestivi, per i turisti ed i visitatori, i principali eventi che si svolgono ogni anno nella città: il Balestro del Girifalco, il Toscana Fotofestival, Lirica in Piazza e Calici sotto le stelle.

 

Follonica

È adagiata sulla costa del golfo che porta il suo nome, tra l’azzurro del mare ed il verde delle pinete; il suo nome deriva dalla parola ulloni, i mantici usati nelle fonderie.
La sua storia è legata indissolubilmente all’arte fusoria e soprattutto alla figura di Leopoldo II di Lorena; il quale volle che a Follonica sorgesse una grande fonderia con una tecnica innovativa.
La città, come si conosce ora, ha quindi una data di nascita ben precisa: il 1832, quando intorno agli antichi forni medicei sorge il villaggio fabbrica, embrione della città attuale; da quel momento l’espansione è stata continua.
Il passato siderurgico ha lasciato diversi monumenti importanti come la Chiesa di San Leopoldo, “la chiesa della ghisa”, progettata dall’architetto Carlo Reishmmer, e il Cancello Monumentale, ingresso delle Regie Imperiali Fonderie, chiuse nel 1960.
Oggi Follonica è una città moderna, con un’economia polivalente, ed è, per numero di presenze, il centro turistico più frequentato della provincia di Grosseto, grazie alla bellezza delle spiagge e delle pinete ed alla sicurezza e pulizia del mare, che le hanno assicurato la Bandiera Blu.

 

Piombino


 

Suvereto

Splendido borgo medievale, le cui origini risalgono a prima dell’anno Mille, incastonato sulle pendici delle colline che dominano il mare e la Costa degli Etruschi, nella verde vallata attraversata dal Cornia, ricco di storia e di arte, Suvereto è un vero gioiello.
Il paese, dall’incantevole armonia architettonica, racchiude, dentro alle antiche mura, vicoli lastricati su cui si affacciano le case di pietra, i palazzi storici, le chiese di grande suggestione ed i chiostri ombrosi.
Folti boschi di sugheri, castagni, querce e la macchia mediterranea scendono fino al mare.
La campagna fiorente, ricca di viti e di olivi secolari, è attraversata dalla Strada del Vino.
Nelle magiche feste ispirate alla storia ed al folklore che, grazie alla mitezza del clima si svolgono tutto l’anno, il paese rinnova le sue antiche tradizioni, aprendosi anche all’arte ed alla ricerca del nuovo.

 

Scarlino

Il paese è arroccato su un ripido costone che guarda il Golfo di Follonica; il nome deriva dal gotico scheril, fiaccola, forse per la sua funzione di faro sopra l’antico porto di Scabris.
Entrare a Scarlino è come immergersi nel medioevo: la Rocca sopra il paese a guardia ed ammonimento, la chiesa romanica con all’interno un crocifisso ligneo del Rinascimento, la Chiesa di San Donato che ospita affreschi ritrovati in abitazioni del centro storico.
Il territorio del comune di Scarlino ha una grande varietà paesaggistica: dal ripido colle che accoglie il centro abitato si passa alla vasta pianura sottostante mentre ad Est ed Ovest la macchia mediterranea ed i castagni prendono possesso di questa terra.
Il comune ha due frazioni: Scarlino Scalo – piccolo agglomerato di case nato intorno alla stazione ferroviaria; Puntone – lo sbocco al mare di Scarlino, con un porto turistico in continua espansione.

 

Campiglia Marittima

È uno dei borghi storici più belli della Costa degli Etruschi. In questa terra dalle tradizioni antichissime, nel cuore della Val di Cornia, sono presenti suggestive testimonianze della civiltà etrusca, di quella romana e medievale.
I Forni fusori di Val Fucinaia, che risalgono al VII-VIII secolo a.C., ed il Parco Archeo-Minerario di San Silvestro, splendido museo a cielo aperto, raccontano l’affascinante storia della lavorazione dei metalli in epoca etrusca e nei secoli successivi.
Le terme di Caldana, a Venturina, anch’esse già conosciute in epoca romana ed etrusca, sono oggi luoghi attrezzati per il benessere psico-fisico.
Tra gli uliveti, le vigne e la macchia mediterranea, si snoda la Strada del Vino della Costa degli Etruschi, culla della pregiata DOC Val di Cornia. La storia ed il folklore rivivono nelle sagre e nelle manifestazioni che si svolgono ogni anno, per celebrare le principali ricorrenze ed il trascorrere delle stagioni.
Campiglia Marittima